Notice: Undefined index: Operating System in /web/htdocs/www.stampaclandestina.it/home/wp-content/plugins/dba/includes/class/plugin_class.php on line 3595
singola testata | Stampa clandestina

RINASCITA

Organo regionale dell'Unione nazionale pace e libertà


Luogo:
Bologna
Regione:
Emilia-Romagna
Data inizio:
18 agosto 1943
Data fine:
28 agosto 1943
Tipologia:
politica
Appartenenza politica:
interpartitica
Numero pezzi:
2
BID:
UBO1630311

Scheda storica

Foglio che compare nel periodo badogliano, vuole essere espressione di un organo unitario che precede la formazione del Cln e rappresenta un tentativo di collaborazione tra diverse forze politiche. La composizione della redazione rispecchia il carattere pluralista del giornale: il direttore è il comunista Leonildo Tarozzi (al quale si deve il nome), affiancato dagli azionisti Mario Jacchia e Massenzio Masia (autori degli articoli anonimi di presentazione) e dai socialisti Arturo Ansaloni e Carmine Mancinelli. Solo Tarozzi e Masia sono giornalisti professionisti. Anche il richiamo alle figure simboliche di Giacomo Matteotti e don Giovanni Minzoni in due brevi profili biografici conferma l’impronta pluralista. Stampato in 15.000 copie in una tipografia di Bologna, conosce una diffusione regionale, anche se il maggior numero di copie rimane nel capoluogo. Dopo l’8 settembre 1943 e la cessazione della testata, in ambito bolognese non vengono più pubblicati periodici di natura interpartitica fino all’indomani della Liberazione, quando la medesima testata, con lo stesso direttore, ricompare come organo del Cln regionale.

Bibliografia:
- L. Arbizzani, N.S. Onofri, I giornali bolognesi della Resistenza, Edizioni A.N.P.I. 1966;
- L. Bergonzini, L. Arbizzani, La Resistenza a Bologna. Testimonianze e documenti, vol.II, La stampa periodica clandestina, Istituto per la storia di Bologna 1969;
- Dizionario della Resistenza, Einaudi 2001.

Sottotitoli del periodico: Organo regionale dell'Unione nazionale pace e libertà
Motti del periodico: Il cesarismo è una forma di malattia mentale che ha fatto più vittime delle lue.; La pace non deve solo segnare il termine della guerra, ma creare il capovolgimento della politica estera del fascismo.

Autore della scheda: Matteo Pasetti

Numeri disponibili

1943

18 agosto . Numero 1, anno 1Leggi il numero -->
Vai alla scheda -->
28 agosto . Numero 2, anno 1Leggi il numero -->
Vai alla scheda -->
Un progetto
insmli-verticale-rgb
via F. Confalonieri 14
20124 Milano
tel. 02 66823204
fax 02 66101600
P.I. 07634660158
C.F. 80108310154
Con il patrocinio di
ovale_presidenza_consiglio
output_immagine

Notice: Undefined index: viewed_cookie_policy in /web/htdocs/www.stampaclandestina.it/home/wp-content/plugins/cookie-law-info/php/functions.php on line 361