Notice: Undefined index: Operating System in /web/htdocs/www.stampaclandestina.it/home/wp-content/plugins/dba/includes/class/plugin_class.php on line 3595
singola testata | Stampa clandestina

LA FIAMMA

organo del comitato di coordinamento femminile


Luogo:
Genova
Regione:
Liguria
Data inizio:
marzo 1945
Tipologia:
femminile
Appartenenza politica:
interpartitica
Numero pezzi:
1
BID:
TO01257736

Scheda storica

Organo del Comitato di coordinamento femminile ligure antifascista, costituitosi a Genova nel dicembre 1944, come organizzazione alternativa ai Gruppi di difesa della donna, egemonizzati dal Pci. “La Fiamma” è moderata e laica e dà voce via via alle tesi del Partito Liberale, del Partito d’Azione e dei Repubblicani. Molto probabilmente ad occuparsi del giornale, oltre che del coordinamento del comitato, è Virginia Minoletti Quarello, rappresentante del Pli. Ciclostilato alla macchia, il primo ed unico numero esce a Genova, a inizio marzo1945.
La rivista promuove l’intervento delle donne nella Resistenza prediligendo le attività di propaganda, di informazione, di assistenza e di sostegno, più che la adesione diretta alle formazioni, come invece avveniva per le donne militanti comuniste. Ne “La Fiamma” si delinea la figura di una donna impegnata sul fronte resistenziale ed emancipata, a differenza di altre riviste clandestine femminili, nelle quali si riproponevano i ruoli tradizionali della donna in famiglia e nella società. Dovere delle donne era quello di “[…] indicare agli uomini che ancora non l’abbiano trovata, la giusta via, la via dell’onore e della giustizia […] Aiutate come potete i patrioti, raccogliete per essi tutto ciò che può occorrere: indumenti, medicinali, viveri che non si deteriorano, offerte di denaro, sigarette” (cit.). Nella rivista le donne nemiche sono definite con toni accesi di disprezzo, in particolare le ausiliarie di Salò, accusate di prostituzione con i camerati.
Essendo nata nella fase finale del periodo resistenziale, “La Fiamma”, come altri giornali creati in questo periodo, ha una linea editoriale improntata spesso sulle prospettive del dopoguerra, individuando nella partecipazione sociale e politica della donna alla ricostruzione un perno centrale.

Bibliografia:
-G. Benelli, G. Petti Balbi, N. Simonelli, D. Veneruso (a cura di), La donna nella Resistenza in Liguria, Firenze, La Nuova Italia Editrice, 1979.
-G. Gimelli, La Resistenza in Liguria. Cronache militari e documenti, Roma, Carocci Editore, 2005.
M. E.Tonizzi (a cura di), Stampa e giornalisti in Liguria tra l’ultimo fascismo e la Repubblica. 1943 – 1947, Roma – Bari, Editori Laterza, 2008.
-S. Galli, Bibliografia della stampa femminile nella Resistenza, Milano, Guerrini 2006
L. Lama, Nilde Iotti 1945 -1946. Alle origini di una storia politica al femminile, da “Nilde Iotti. Una donna italiana da Reggio Emilia in Europa", a cura dell’Istoreco di Reggio Emilia (http://www.fondazionenildeiotti.it).

Riferimenti archivistici:
Archivio ILSREC, fondo AP b.9 f.1

Sottotitoli del periodico: organo del comitato di coordinamento femminile

Autore della scheda: Donatella Chiapponi

Numeri disponibili

1945

marzo . Numero sn, anno [1]Leggi il numero -->
Vai alla scheda -->
Un progetto
insmli-verticale-rgb
via F. Confalonieri 14
20124 Milano
tel. 02 66823204
fax 02 66101600
P.I. 07634660158
C.F. 80108310154
Con il patrocinio di
ovale_presidenza_consiglio
output_immagine

Notice: Undefined index: viewed_cookie_policy in /web/htdocs/www.stampaclandestina.it/home/wp-content/plugins/cookie-law-info/php/functions.php on line 361